Allarme dermatologi, emegenza IST è tema trasversale

Schermata 2017-10-23 alle 21.15.22Più volte Anddos ha sottolineato la necessità di un nuovo approccio globale alla prevenzione e all’educazione sessuale in Italia. Purtroppo siamo lontani anni luce da politiche adeguate in questo ambito. In una società in cui si moltiplicano – fortunatamente – gli scambi, le esperienze e le occasioni di incontro, urge un’azione coordinata che interessi la scuola, la sanità e la cultura.

L’allarme dei dermatologi ospedalieri, purtroppo, conferma una situazione che già conoscevamo e che cerchiamo di contrastare ogni giorno distribuendo gratuitamente i condom nei nostri circoli. E’ evidente che ciò non può bastare, anche perché il tema riguarda    l’intera popolazione, non solo quella lgbti. Secondo l’Istituto Superiore di Sanità, infatti, la maggioranza delle nuove diagnosi di infezione da HIV è attribuibile a rapporti sessuali non protetti (85,5%), dei quali il 44,9% sono eterosessuali e il 40,6% sono tra MSM (maschi che fanno sesso con maschi, che è bene ricordare non sono solo omosessuali).

L’aumento del 400% della Sifilide dal 2000, in particolare, rende evidente un punto sul quale Anddos insiste da tempo, ovvero un concetto di sesso sicuro che associ agli strumenti di prevenzione la sensibilizzazione alla regolarità dei testi per le principali IST.

Continueremo a lavorare affinché i progetti di educazione alle differenze e di contrasto alla violenza di genere possano includere anche le informazioni essenziali sulla sessualità, poiché il contrasto delle discriminazioni passa anche per la piena consapevolezza della propria dimensione corporea.

L’articolo Allarme dermatologi, emegenza IST è tema trasversale sembra essere il primo su Associazione Nazionale contro le Discriminazioni da Orientamento Sessuale.

Fonte: ANDDOS NEWS